L'Artista

Una misteriosa donna, scoperta da Kiri (e di cui solo Kiri conosce la posizione) in grado di creare manufatti straordinari.

Kurohai

Isola vulcanica abitata da una pacifica popolazione, è anche il luogo dove sorge il Faro dei Draghi dell'Ovest.

Genosha

Isola dei ghiacci perenni. Il suo accesso è vincolato dal permesso diretto del Mizukage.

Shi no Kurētā

Cratere profondo una cinquantina di metri e largo quasi un centinaio, creato si dice dall'impatto di un meteorite... ma la verità è ben altra.

Shulva

In un piccolo anfratto appena visibile, nascosto su un passo montano, si nasconde la città sotterranea di Shulva.

Sanbashi

L'ultimo avamposto di frontiera di Suna prima del deserto infinito.

Kiri

Il Villaggio della Nebbia è un villaggio marittimo, posto sulla costa meridionale dell'isola principale del Paese dell'Acqua. Sebbene a contatto col mare non è dotato di porto e le sue mura sono situate nella parte occidentale del villaggio. Il porto di Kiri è un'estesa struttura situata poco fuori il villaggio (10 minuti di cammino) e si sviluppa quasi fino ad invadere il Villaggio stesso. Kiri è caratterizzata da una architettura cupa, con colori poco accesi, poiché nella Nebbia i colori hanno poca importanza.

Suna

Il villaggio della Sabbia è situato dentro una gola di roccia di forma cilindrica con una sola entrata, dal momento che la catena montuosa che lo circonda è formata da rocce che si stagliano per alcune centinaia di metri in altezza. Dentro e fuori dal villaggio è presente il suo ospite primario: la sabbia. Forti venti e tempeste di sabbia caratterizzano la zona, per questo i palazzi e le abitazioni sono fatte di un materiale simile al tufo, resistente alle tempeste ma che permette una temperatura costante al suo interno. La popolazione è coriacea e molto severa, metafora dello stile di vita cui sono abituati a sopportare. Il deserto non risparmia nessuno.

Oto

Il villaggio di Oto sorge su un territorio collinare, immerso nel verde. Creato da nukenin e traditori, il villaggio è stato pensato per resistere ad assedi imponenti; non a caso le sue dimensioni minute rispetto quelle degli altri grandi villaggi ninja hanno permesso una settorializzazione accurata dei vari quartieri. Le due cinte murarie, una esterna più imponente e una interna, e due viali circolari dividono il villaggio in quattro corone circolari. Il muro che circonda il villaggio è valicabile attraverso quattro aperture, i Gate di Oto, collocati in corrispondenza dei quattro punti cardinali.

Konoha

Konoha è un villaggio situato in pianura, tra una ricca vegetazione sempreverde che lo circonda interamente su ogni lato. Chiuso da alte mura rocciose, si allarga secondo una pianta circolare che a Nord rispetto all'entrata principale mostra con orgoglio i Volti dei Kage scolpiti nella pietra. Konoha presenta a sud-est una parte verde in cui si sono instaurate con il tempo le famiglie più ricche e in cui sorge, per altro, l'unica casa da té del villaggio; e una parte collinare a nord-ovest, alla base della quale si trovano le terme caratteristiche. A sud, invece, in prossimità della piccola radura in cui è permesso solo all'erba e ai fiori selvatici di crescere, si erge l'Obelisco dei Caduti, il monito a cui ogni Shinobi della Foglia guarda con rispetto.

Kumo

Il Villaggio della Nuvola, capitale militare del Paese del Fulmine, è una fortezza tra le alte Montagne delle Nuvole. Ben poco si sa di questo Villaggio, sopratutto dopo l'improvvisa chiusura che ha fatto seguito al colpo di stato che ha portato ad un nuovo Raikage.

Taki

Il Villaggio della Cascata è il più misterioso delle nuove potenze emergenti nel mondo. Poco si sa sulla sua organizzazione interna e sulla sua struttura. Rimasto isolato per molto tempo prima di essere controllato da pericolosi criminali, sembra essere sotto il controllo di una potenza sconosciuta che punta anche a forze straniere per aumentare il proprio potere.

Paese del Fuoco

Il Paese del Fuoco è uno dei continenti più estesi attualmente conosciuti. Ricco di foreste, corsi d'acqua e splendide vallate, si presenta come un Paese dal clima mite e temperato, con estati calde, ma non torride, e inverni freddi, ma non rigidi. La particolare collocazione geografica, affacciata a Sud sul mare, conferisce alle Terre del Fuoco un apporto ittico pari a quello proveniente dall'allevamento e dall'agricoltura, un dato che conferisce alla popolazione che vi abita un'autosufficienza interna notevole, e la possibilità dunque di intrattenere proficue relazioni commerciali con i paesi stranieri.

Paese dell'Acqua

Il Paese dell'Acqua è uno stato situato su un vaso arcipelago di isole ad est del continente. Le isole sono di dimensioni variabili e vanno da piccole isole capaci di ospitare non più di due piccoli villaggio sino alla grande isola centrale dove sorge il Villaggio di Kiri. Il paesaggio è caratteristico delle regioni orientali del mondo: alberi non molto alti, moltissimi fiumi e vegetazione rigogliosa. Il clima di Kiri è umido tutto l'anno: l'inverno è freddo e caratterizzato da nevicate abbondanti, mentre l'estate è fresca con temperature che raramente superano i 25°C. Una caratteristica che si fa sentire sopratutto in primavera ed in autunno e la nebbia spesso fittissima che avvolge l'isola centrale per buona parte della giornata, diradandosi solo a mezzodì per poi tornare al calar del sole.

Paese del Vento

l Paese del Vento presenta una forte diversificazione in fatto di paesaggi; a nord è presente una zona rocciosa, con l'approssimarsi del confine col Paese della Roccia, a est la sabbia si inumidisce lasciando spazio a un clima più mite e a piccole zone rigogliose, così come sulla costa sud che dà sul mare, dove sono presenti molti insediamenti. Dal centro della nazione, dove si trova la capitale Suna, all'estremo ovest e oltre, è presente solo sabbia. Le oasi sono presenti ma non in grande quantità, e più ci si spinge a ovest più diventano rade, fino a raggiungere l'ultima conosciuta, che delimita anche la fine del deserto sotto il controllo di Suna, Sanbashi. A parte le zone limite, come i confini nord dove il clima è più ventoso, e quello sud dove è più mite; il territorio del paese del Vento è caratterizzato tutto da un solo clima, torrido. Per tutto l'anno.

Paese della Neve

Territorio ricoperto da neve e ghiaccio per nove mesi all'anno, venne per lungo tempo governato da un tiranno che estendeva l'inverno anche ai mesi estivi e dominava gli shinobi di Yukigakure. La sua sconfitta ad opera del leggendario Naruto riportò il paese ad avere una primavera calda e quasi miracolosa, dato che per tre mesi all'anno la terra pare rinascere, con vegetazioni lussureggianti e coltivazioni che in appena novanta giorni coprono più del triplo del fabbisogno annuale. Dopo l'invasione da occidente, durante il quale la Neve si schierò con gli invasori, e la fondazione dell'Accademia nel 0000 le arti ninja sono state redistribuite al villaggio di Kiri e il trattato di pace impone al Paese di non riprendere le tradizioni belliche.

Paese della Luna

Isola di grandi dimensioni governata dal Re della Luna e sede del Villaggio ninja della Luna. Una nazione ricca per la sua importanza strategica nelle rotte commerciali, per i giacimenti di diamanti del sottosuolo e per le perle che si pescano in abbondanza nella laguna.

Zanna

Villaggio sotterraneo abitato da nemici dell'Accademia che si estende in un immenso pozzo di cui nessuno ha mai visto il fondo. E' camuffato da Lago grazie a un complesso fuuinjutsu e sulle sponde sorge un villaggio rurale apparentemente normale, i cui abitanti sono in realtà cloni dei ninja, sostituibili in qualunque momento.

Paese delle Risaie

Il Paese delle Risaie è un piccolo stato situato nel lembo di terra che separa a Nord il paese del Fuoco dal mare. Il suo territorio è per il 70% composto da zone boschive e, nella restante parte, da campi agricoli. Il clima è prettamente continentale, caratterizzato da inverni freddi ed estati brevi e, vista la presenza di numerose foreste, l'aria è particolarmente umida e le precipitazioni frequenti. Sulla costa, la cui sponda non è a livello del mare ma vi cade a strapiombo con un dislivello medio di trenta metri, i forti venti freddi provenienti dal nord rendono la zona particolarmente inadatta alla costruzione di insediamenti importanti. Le acque limitrofe sono fredde e abbondanti di pesce.

Paese dei Demoni

Il Paese dei Demoni è un luogo in cui la natura sembra aver trovato un equilibrio assai diverso con l'uomo. Le piante e le creature nel Paese del Demoni sono assai strane - e letali - e questo ha portato le forze militari a specializzarsi verso la cura (ed a volte la lotta) della natura assai strana di tale paese.

Paese del Ferro

Territorio neutrale per eccellenza, questa terra è dominata dallo Shogun Del Ferro piuttosto che da un Daimyo, ed è famosa per la sua rigida organizzazione militare, che prevede un addestramento di base per tutti gli abitanti al fine di diventare Samurai. I più abili sono persino in grado di plasmare il chakra nelle loro spade, anche se con metodi lontani dalle arti Ninja. In linea di massima, gli shinobi non sono bene accetti in queste terre.

Paese dei Fiumi

Una terra ricca di corsi d'acqua che la rendono un eccellente punto di passaggio per tutti i paesi privi di sbocchi agevoli sul mare. Sono inoltre presenti alcune miniere d'oro e ferro ancora in attività. Non ha grande rilevanza politica o militare, pur avendo un villaggio ninja che si occupa della sicurezza interna, tuttavia pare che l'antica organizzazione Akatsuki avesse diverse basi o nascondigli segreti dislocati in questo territorio.

Paese del Gelo

Terra che fu teatro della sanguinosa Quarta Guerra Mondiale dei Ninja. Le cicatrici dello scontro sono ancora evidenti, soprattutto nella forma di alcune zone in cui il Chakra del 10-code è ancora presente e causa mutazioni della fauna e della flora in creature assai pericolose. Nonostante tutto è stato rapidamente abitato nuovamente al termine del conflitto e al momento ha una popolazione costituita unicamente da civili. Le arti ninja del Villaggio sono state annesse al patrimonio di Kiri, che in cambio è impegnata nel difendere queste terre.

Paese dell'Artiglio

Un territorio fertile di piccole dimensioni tra le brulle terre meridionali del Paese della Roccia e il deserto settentrionale del Paese del Vento. La conformazione e gli scambi con questi due paesi garantiscono al Paese del'Artiglio e al suo Daimyo una discreta ricchezza, anche se la rivalità col vicino Paese della Zanna, benedetto dalle stesse condizioni, costituisce un elemento di continua tensione, soprattutto per le guardie dell'Artiglio, più abili nella lotta perchè abituate ai tafferugli coi nukenin di basso rango del confinante Paese della Pioggia.

Paese della Zanna

Un territorio fertile di piccole dimensioni tra le brulle terre meridionali del Paese della Roccia e il deserto settentrionale del Paese del Vento. La conformazione e gli scambi con questi due paesi garantiscono al Paese della Zanna e al suo Daimyo una discreta ricchezza, anche se la rivalità col vicino Paese dell'Artiglio, benedetto dalle stesse condizioni, costituisce un elemento di continua tensione. Apparentemente il Daimyo non sa della presenza del Villaggio della Zanna nel suo territorio.

Paese dell'Erba

Paese strategicamente essenziale visti i territori confinanti, il Paese dell'Erba è stato vittima di numerose invasioni nel corso della storia, come durante la Terza Guerra Mondiale dei Ninja in cui combatterono i giovani Jiraya, Tsunade e Orochimaru. Durante l'Invasione Occidentale in queste terre si trovava il quartier generale degli invasori. Al momento è un territorio stabile e sicuro, nonostante la vicinanza con Ame, che si regge interamente sulle notevoli abilità diplomatiche del Daimyo, capace di mediare su più fronti e dotato del supporto da parte dei mercanti di tutto il continente. La conformazione è sostanzialmente identica a quella del Paese del Fuoco suo confinante.

Paese della Pioggia

Territorio di piccole dimensioni ma altamente industrializzato, Ame forniva la maggior parte delle componenti tecnologiche all'intero continente prima di essere soggiogato da diverse forze di ninja fuorilegge. Il clima è assai piovoso, con precipitazioni intermittenti quasi giornaliere e senza nessuna stagione secca, che facilitavano un tempo la coltivazione e la vendita del riso. Al momento la popolazione civile vive nella paura e nell'illegalità, mentre le fabbriche producono solo con il benestare delle organizzazioni criminali, commerciando solo sul mercato nero, mentre nessuno può dedicarsi più all'agricoltura.

Paese dell'Orso

Un paese coperto per il 75% del suo territorio da fitte foreste con pochi rilievi ed ancora meno spazi coltivati. Un tempo sede del Villaggio della Stella, ormai estinto dopo l'invasione da Occidente nel 0000 e depredato di ogni sua conoscenza. Il paese vive principalmente dell'esportazione del legname e acquista generi alimentari di cui non può rifornirsi nella fitta foresta. Si parla di numerosi avamposti abbandonati nascosti nella vegetazione, alcuni ancora pieni di trappole letali.

Terre Accademiche

Le Terre Accademiche sono un Paese neutrale governato in maniera congiunta e democratica dal Consiglio Accademico. Tutti i ninja ed i cittadini dei Paesi Accademici sono sempre i benvenuti.

Isola O'Uzu

Isola di enormi dimensioni che un tempo ospitava i discendenti del Clan Uzumaki, riunitisi dopo la diaspora secondaria alla distruzione del Paese dei Vortici. Pare che un tempo l'isola, ricca di rilievi montuosi e povera di facili accessi al mare, fosse la sede di una grande civiltà di cui ora non restano che rovine. Nei centri abitati non è infrequente trovare persone dai capelli rossi, discendenti di alcuni Uzumaki ma ormai del tutto privi dei doni dei loro antenati. Le città sono piccole, ma il tenore di vita discretamente alto grazie al commercio.

Isola Jiro

Grossa isola vulcanica a sud del Paese del The. Nessuno vive sull'isola ma la forza navale dell'Oceano di Kanashi, l'Occhio d'Argento ha in questa terra inospitale il suo quartier generale. Pare che ci sia anche un laboratorio abbandonato di Orochimaru, dove perfezionò i Cursed Seal, ma nessuno lo ha mai trovato.

Isola Kiko

Isola apparentemente disabitata a sud del Paese del Mare e ufficialmente fa parte dello stesso, pur essendo priva di insediamenti. Interamente circondata da spiaggie, senza scogliere, si dice che sia un luogo di incontro fra pirati quando devono discutere di qualche evento importante, ma dato che è abitata da numerose bestie feroci sono pochi a poter confermare questa voce.

Capitale di Iwa

Città portuale in cui ha residenza il Daimyo del Paese della Terra. E' una città costruita come una semiruota con otto raggi e delle mura che separano la porzione più interna da quella esterna. Vista la strategica importanza dal punto di vista commerciale è sede di numerose compagnie di trasporto che si occupano sia del commercio navale che tramite carovane nel deserto. A sud si estende il Deserto Dipinto, sede della Roccia degli Spiriti, sede di un antichissimo villaggio ninja ormai abbandonato e ricco di misteri

Villaggio della Luna

Piccolo villaggio ninja i cui shinobi sono addestrati prevalentemente per le missioni in mare aperto. Fornisce gli shinobi che fanno parte dell'Occhio d'Argento, la forza navale che si occupa della sicurezza nell'Oceano di Kanashi. Pare che le capacità di questi ninja si modifichino in base alle fasi lunari.

Ame

Più che un villaggio è il luogo dove numerose associazioni di Nukenin hanno la loro sede. Un luogo senza regole, dove solo la forza e il sotterfugio comandano.

Mare Kaizoku

Bacino naturale dalle acque quiete, che fa da tramite tra il nord e il sud del continente, è stato chiamato più volte Culla della Civiltà, visto che la maggior parte delle culture più prospere sono sorte sulle sue sponde. Si narra di un'isola sprofondata millenni prima proprio al centro di questo mare, ma non ci sono prove tangibili al riguardo.

Baia di Hanguri

Tratta di mare essenziale per il commercio tra il Paese del Vento e quello del The, costituisce anche lo sbocco sul mare del ricco Paese dei Fiumi

Baia di Aisu

Sbocco sul mare del Paese della Terra, del Ferro e della Cascata. Viste le rigide temperature e le coste povere di approdi naturali o facilmente sfruttabili, è un tratto di mare relativamente poco trafficato, salvo i cargo per il poco abitato Paese della Neve.

Stretto di Kasumi

Punto di massima vicinanza tra il Continente dei Cinque Paesi e quello orientale, questo trafficato tratto di mare soffre per la presenza di numerosi associazioni di pirati, alcuni persino dotati di capacità ninja. Alcuni sacerdoti del Paese del Cielo devono attraversare lo stretto a nuoto come parte della loro iniziazione ai ranghi più alti del clero

Baia di Gaikotsu

Sbocco sul mare del Paese delle Risaie e costa nord del Paese del Fulmine, questa baia è ricca di porti naturali e cale che ben si prestano al contrabbando, particolarmente fiorente a causa degli attriti tra Kumo e l'Accademia. Le acque fredde quasi tutto l'anno sono ricche di pesci e non è raro imbattersi nei pescatori del Paese del Gelo o della Neve anche molto lontano dalle loro coste

Oceano dei Kaijuu

Detto anche Mare dei Mostri, questa immensa distesa di acqua è riscaldata dalle correnti meridionali e abbonda di forme di vita. Numerosi piccoli atolli troppo piccoli per una mappa sono dispersi come stelle nel cielo, e si dice che alcuni di essi ospitino creature dalle dimensioni mostruose...e alcune pare siano in grado di nuotare, per la sfortuna di malcapitati esploratori che non sono mai tornati indietro. Nessuno ha mai ottenuto una mappatura completa di questo mare.

Oceano di Hokubu

Oceano inospitale a causa delle correnti fredde che lo raggiungono dal Polo, costituisce l'unico passaggio via mare per raggiungere le lontane ed esotiche terre di Grimdad. Si narra di una tartaruga talmente grande da sembrare un'isola che vaga costantemente per queste acque.

Oceano di Nanmen

Vasto oceano che si estende a sud e occidente caratterizzato da un clima tropicale. A fronte delle immense distanze necessarie per raggiungere le terre al di là di questa distesa acquatica in genere viene percorso molto di rado, e solo per seguire la costa meridionale del Continente. Ciò che si trova al di là dell'Oceano è per molti un mistero.

Oceano di Kanashi

Piccolo oceano con clima tropicale che collega le Grandi Isole e il Paese del Mare con il Continente. Alcune piattaforme minerarie sono state costruite con le più moderne tecnologie applicate alle arti ninja per estrarre materiali preziosi dal fondo del mare, mentre una forza navale addestrata nel Villaggio della Luna e conosciuta come Occhio d'Argento viene pagata dal Paese del Mare e dalle grandi Isole per pattugliare l'oceano e sventare i frequenti atti di pirateria che vi avvengono.

Iwa

Un tempo orgoglioso membro dell'Alleanza Ninja, Iwagakure ha perso il suo smalto dopo le invasioni da Occidente, rifiutandosi di unirsi all'Accademia e perdendo molto potere e conoscenze segrete. Guidati da un nuovo Tsuchikage recentemente eletto, i ninja di Iwa hanno iniziato a diventare nuovamente competitivi nel 0033.

Città della Roccia

Precedente Capitale del Paese prima dell'invasione occidentale nell'anno 0000. Venne quasi rasa al suolo dagli aggressori e pertanto il potere politico si spostò nel principale centro economico del Paese, l'attuale capitale. Negli ultimi vent'anni sta venendo lentamente ripopolata, anche grazie alla sua vicinanza coi fiumi che facilitano i trasporti.

Otafuku

Villaggio portuale ubicato sul fiume principale del Paese del Fuoco. Otafuku è una città rinomata per l'enorme quantità di capitale che si muove tra le sue vie, inferiore solo alla capillare distribuzione delle attività criminali e illecite. Terra di bande, contrabbando, prostituzione, spaccio e ogni genere di illegalità, a suo modo Otafuku è un gioiello che pochi possono apprezzare senza venire divorati dalla sua oscurità.

Tsuya

Piccolo villaggio di confine apparentemente poco importante, ma in realtà luogo dove era celata un'antica Arma da Guerra. E' il luogo di riposo di un eroe del passato.

Valle del Vento

Valle nascosta tra alte montagne e sconosciuta ai più, è sede del Faro Settentrionale, un tempio abitato dai Draghi Bianchi. L'unico ingresso alla Valle è un tempio diroccato sperduto in mezzo alla foresta.

Tani

Il villaggio dove si addestrano i ninja del Paese dei Fiumi. Dopo l'Invasione Occidentale e la Nascita dell'Accademia nell'anno 0000 la loro già scarsa influenza è andata scemando, e raramente vengono contattati per missioni al di fuori del loro Paese.

Kusa

Villaggio Ninja le cui conoscenze sono state assorbite quasi completamente da Konoha dopo l'Invasione Occidentale e la nascita dell'Accademia nell'anno 0000. Al momento i ninja dell'Erba hanno scarsa influenza fuori dal loro Paese.

Villaggio della Cenere Nera

Il Villaggio della Cenere Nera è l'unico insediamento umano sull'isola di Kurohai. È un piccolo Villaggio di modeste dimensioni praticamente autogovernato e protetto da alcuni ninja fedeli all'Accademia. Ricostruito più volte a causa di diversi avvenimenti nel recente passato che ne hanno portato ad una quasi totale distruzione, sorge ora sulla costa meridionale (l'unica abitabile) dell'isola di Kurohai.

Monte Gekido

All'interno del cratere del Monte Gekido vi è il Faro dell'Ovest, casa dei rinati Draghi dell'Ovest. È un luogo quasi inaccessibile se non si conosce la via per il cratere, se non dall'alto.

Foresta di Kiiroshi

Foresta abitata da un branco di leopardi, che vivono isolati ed attaccano chiunque si addentri nel loro territorio. Pochi conoscono la verità su questi presunti mostri.

Isola della Nebbia di Sangue

Isola piccola e coperta da un denso strato di neve. Qui sono presenti le tombe di antichi ninja di Kiri.

Umizaki

Città portuale principale dell'Isola Taro

Soyo

Cittadina del Paese dell'Erba, contornata da terre fertili e con un importante centro produttivo.